LEFT! // PARTITI!

Agosto 14, 2018 0 Di ElseWhere

We left, as announced and as usual tremendously late against the plan. The last day should be the quietest one: bureaucracy done, stuff packed, hellos checked. But what about all those things that you put there for later? Exactly later than later they are still there!!! Obviously all those small things waited until the very last minute (“that shampoo, let’s bring i….”and down the floor it drops). Anyhow, planned 17, ended up with 22.30. The day has been eeextremly short, trust us 🙂 A special thank you goes to the Bertola Bros. our guests for ten days who helped us out with moving last boxes and still these time-warping small things!

It has been very nice driving the night by the way, zero traffic through the Monginevro road but totally strengthless, we land the Falcon close to the Serre-Ponçon lake. A nice lake view breakfast on the road and here we go, smooth till the Hossegor area. The “flight” has been nice and smooth all over. And yes, France highways are still expensive as hell and boring to death (they are highways ok!).

At the end we wanted to be here the 11th as Pol birthday’s gift, and we managed. With super sea tapas dinner!

Now we are moving south, along the coast and will follow the weather (clouds are coming!).

//

Eccoci partiti! Il giorno è quello che ci eravamo detti, ma l’orario è giusto un po’ slittato… Eppure il giorno della partenza dovrebbe essere il più tranquillo: burocrazia fatta, saluti fatti, roba impacchettata. E invece no… tutte quelle robine che hai lasciato lì da mettere via dopo, sono rimaste proprio lì: “oh beh, questo shampoo lo portiamo via che è mezzo pie…” versandosi per casa e sul pianerottolo mentre saluti il vicino. Conteggio finale delle “buste-ikea-porta-cose-non-considerate”: x4. Insomma, la nostra ottimistica idea era di partire per le 17, i motori sono invece stati avviati “solo” alle 22.30. Eppure la giornata è volata via in un nonnulla! Un ringraziamento ai fratelli Bertola, che saranno nostri ospiti per una decina di giorni, scopertisi ottimi carrelli elevatori, grazie ai quali lo stipamento delle ultime scatole in cantina è andato liscio come l’olio.

Per fortuna partire tardi ha decisamente i suoi vantaggi: lungo la strada passando per il Monginevro non abbiamo incontrato nessuno, arriviamo comunque esausti sul lago di Serre-Ponçon dove parcheggiamo il Falcon per la notte. La mattina una colazione con vista lago e possiamo ripartire filati fino a Hossegor. Il “volo” è stato più che tranquillo e rilassante. Nota del capitano: le autostrade francesi sono decisamente costose e noiose a non finire.

Volevamo essere sull’oceano l’11 agosto per il compleanno di Pol, e alla fine ce l’abbiamo fatta, siamo anche riusciti a cenare a base di tapas e vino locale sulle rive del lago; niente male davvero!

Ora ci muoviamo verso sud lungo la costa seguendo il meteo (arrivano le nuvole!)

Cheers