RELASE THE MOORINGS // MOLLARE GLI ORMEGGI

Agosto 1, 2018 1 Di ElseWhere

 

Here we are, less than ten days. And then? What will happen when our Millenium Falcon (our house-on-wheels) is packed up with our stuff and mile-counting will start.

First, a step back.. since few years back, even if we felt fine with our jobs and private life, we started to look around for a new boost. Initial thoughts were about joining just passions, like sports and outdoor life, and standard jobs. Unfortunately all the ideas, so far, didn’t bring the right sparkle for a true new beginning.

We stepped into Permaculture thinking by chance and by some small search on our own. An interesting way of thinking, that opened up new opportunities, in line with our values and what we were looking for. What makes it so interesting? At first sight, it looks based on proposing practic solutions, trying to follow natural pattern, both in private life and around it; pointing to environmental friendly self sufficiency, far away from monoculture standards and large-scale distribution, based on sharing know-how and practical actions.

We had some chances, by traveling, to join some environments following this method: when we saw with our own eyes that somebody is yet following a different path, owning their time, being less than just a consumer, boosted our decision about leaving our comfort zones: go and spend more time, meeting these realities. At the end, after almost 20 years through desktops, offices, computers and airports, it was time for something new.

Back to now, with an unresolute question -what will happen when our Millenium Falcon starts his engines?- we would like to spend some free times on Spanish and Portuguese Atltantic coasts, to “land” in Algarve within Fall, where we will look for a project to join until Winter. A project where our workforce fits, growing possibly different know-how for agriculture, social and cooperation, such to increase our skill-book. Then we will see… what we know is we are looking for smooth winters.

Ok, fine. You go and see what’s around, but what after? Who knows 😉 the only thing we are sure about, is that we will come back enriched, grown and more conscious about our future choices; an unwritten future and perhaps somewhere else, or just ELSEWEHERE.

//

Eccoci qua, manca davvero poco alla partenza, meno di dieci giorni. Ma pronti per cosa? Cosa succederà una volta che il Millennium Falcon (il nome della nostra casa su ruote) sarà riempito con il necessario e incomincerà a macinare chilometri?

Prima di rispondere facciamo un passo indietro… Da qualche anno a questa parte, nonostante fossimo contenti del nostro lavoro e di come le nostre vite procedessero in generale, abbiamo incominciato a guardarci intorno alla ricerca di nuovi stimoli. Il primo pensiero è stato quello di dedicare più tempo alle nostre passioni -come lo sport e la vita all’aria aperta-, coniugandole con un’attività lavorativa. Ma le idee avute fin lì, non offrivano mai quello slancio necessario per un nuovo inizio.

Un po’ per caso, un po’ grazie alle ricerche svolte nel nostro piccolo, siamo incappati nella PermaculturaUn modo di pensare per noi completamente nuovo, che abbiamo sentito in linea con i nostri valori e con ciò che stavamo cercando. Cos’ha di così diverso questo modo di vivere? La prima cosa che ci ha colpito, è che sembra davvero proporre soluzioni più concrete, cercando di riprodurre i modelli naturali sia nella propria vita, che nell’ambiente circostante; ricercando un’autosufficienza ecocompatibile, lontana dalle monocolture e le grandi produzioni e distribuzioni, basata sulla condivisione sia di conoscenze sia di azioni pratiche.

Viaggiando abbiamo potuto visitare alcune realtà molto vicine a questo metodo: vedere con i propri occhi che esistono già persone che riescono a vivere in un modo diverso, molto più padrone del proprio tempo, ci ha dato l’ispirazione e il coraggio per decidere di lasciare le nostre zone di confort per andare a vedere se anche noi siamo capaci di vivere con un altro ritmo. D’altronde, dopo quasi 20 anni di scrivania, uffici, computer ed aeroporti, era giusto chiederselo.

Ed eccoci a rispondere alla domanda iniziale: cosa succederà una volta che il Millennium incomincerà a macinare chilometri? Ci piacerebbe percorrere la costa Atlantica di Spagna e Portogallo per arrivare entro l’autunno in Algarve, dove cercheremo un progetto in cui fermarci fino all’arrivo dell’inverno. Un progetto dove scambiare la nostra mano d’opera, accrescendo le nostre conoscenze in ambiente agricolo, cooperativo e sociale, cosi da poterle aggiungere al nostro bagaglio. Dopo di che si vedrà… per ora sappiamo che cerchiamo un inverno non troppo rigido.

Ma dove andrà a parare tutto ciò? E chi lo sa… l’unica cosa di cui siamo sicuri è che ovunque ci porterà quest’esperienza ne usciremo arricchiti, cresciuti e più consapevoli delle nostre scelte future; ma il futuro è ancora ignoto e forse è da un’altra parte, per questo l’abbiamo chiamato Elsewhwere.